Presentazione prodotti del sistema Atriathermika

Sistema Atriathermika: rivestimento e pittura termoisolante.

In programma per giovedì 16 maggio una presentazione presso il nostro Colorificio

 

Presentazione sistema Atriathermika

 

Il sistema ATRIATHERMIKA raggruppa i prodotti termoisolanti che vi permettono di isolare termicamente gli ambienti delle abitazioni e degli uffici con un coefficente di isolamento termico certificato maggiore del 20% rispetto ad altri prodotti simili.

Il sistema Atriathermika è una linea di prodotti creata per permettervi di vivere in un ambiente sano: articoli che migliorano realmente le condizioni di vivibilità all’interno di un’abitazione, regalandovi una sensazione di benessere superiore, che potrete realmente percepire.

Uno dei segreti che rende i prodotti Atria migliori riguarda le microsfere cave di ceramica contenute, realizzate appositamente per Atria secondo precise richieste.

Questo sistema è adatto sia come soluzione per facciate vecchie e nuove sia per il ripristino di cappotti.

AMBIENTE e RISPARMIO ENERGETICO

Energia equivale a ricchezza, produttività e benessere, ma occorre necessariamente assumere un atteggiamento di responsabilità per farne un consumo consapevole.

Risparmiando energia salvaguardiamo il pianeta, perché è proprio attraverso le sue risorse che riusciamo a produrla.

Il consumo energetico per il riscaldamento e raffrescamento assorbe circa il 76% dell’energia consumata nel settore residenziale.

Ed è ormai risaputo che un edificio verde, progettato con materiali sostenibili e con i massimi criteri di risparmio energetico può permettere un abbattimento dei consumi energetici di oltre il 40%.

Il corso/presentazione avrà luogo presso il Colorificio f.lli Limonta in viale G.Parini, 43  – Casatenovo (LC) a partire dalle ore 17.00 di giovedì 16 maggio.

L’evento è completamente gratuito e aperto a tutte le figure professionali del settore.

A fine evento sarà possibile partecipare alla degustazione di alcuni vini siciliani selezionati, gentilmente offerti dalla cantina Funaro.

 

 

 

News raccomandate